Contenido principal del artículo

Nikica Mihaljević
Università di Spalato
Croacia
Vol. 14 (2020), Varia, Páginas 161-173
Cómo citar

Resumen

Nel romanzo Dove mi trovo (2018) Jhumpa Lahiri mette in rilievo il tema del bisogno del contatto con l’altro, accompagnato, allo stesso tempo, dalla necessità di tenerlo a distanza. Da una parte la protagonista cerca di costruire i legami duraturi mentre, contemporaneamente, a causa della paura di essere incapace di viverli, li rifiuta. Questa ricerca di identificazione e l’espressione del rifiuto accadono attraverso il suo rapporto con la città in cui abita, quindi, la città diventa il suo primo interlocutore, ogni giorno. Nell’analisi partiamo dagli oramai tanto celebri studi di Marc Augé sui luoghi e nonluoghi nonché dalla metodologia che Hana Wirth-Nesher  espone nella sua opera City Codes: Reading the Modern Urban Novel (1996), in cui propone la lettura di un testo letterario attraverso quattro tipi di ambiente: l’ambiente costruito (the built), l’ambiente umano (the human), l’ambiente naturale (the «natural») e quello verbale (the verbal). L’analisi ha lo scopo di mostrare come la città contemporanea prende il sopravvento nei rapporti sostituendo il partner, l’amico, l’amante, e, non meno importante, il padre della voce narrante.

Descargas

La descarga de datos todavía no está disponible.

Detalles del artículo

Citas

Augé, M. (1992). Non-lieux. Introduction à une anthropologie de la surmodernité. Parigi: Editions de Seuil.

— (2009). Nonluoghi. (traduzione dal francese di Dominique Rolland). Milano: Elèuthera.

Calabrese, S. e D’aronco, M. A. (a cura di) (2017). I nonluoghi in letteratura. Globalizzazione e immaginario territoriale. Roma: Carocci.

Godono, E. (2001). La città nella letteratura postmoderna. Napoli: Liguori.

Lahiri, J. (2018). Dove mi trovo. Milano: Ugo Guanda.

Mihaljević, N. (2018). «Le città moleste: la napoletanità sofocante nei romanzi di Elena Ferrante». In S. Jurišić, A. Marić, N. Mihaljević e K. Dalmatin (a cura di), La città italiana come spazio letterario nel contesto mediterraneo (1990-2015) (pp. 69-78). Firenze: Franco Cesati.

Nemec, K. (2011). Čitanje grada. Zagabria: Moderna vremena.

Sorrentino, F. (2010). Il senso dello spazio. Lo «spatial turn» nei metodi e nelle teorie letterarie. Roma: Armando.

Wirth-Nesher, H. (1996). City Codes. Reading the Modern Urban Novel. New York: Cambridge University Press.